Non ci sono prodotti nel carrello

Chiudi

B&B

Lucca la città stato

Chianti - colline Lucca fra le città-stato della Toscana è stata l'unica ad aver conservato la propria indipendenza fino al 1847.
Il patriziato lucchese ha difeso la libertà della città, ereggendo mura difensive (XVI-XVII sec.) dal perimetro di 4250 km con 10 baluardi, una piattaforma e gli spalti ancora in parte conservati e restaurati. Passeggiando nel centro medioevale della città-murata si incontrano i monumenti delle varie epoche come l'anfiteatro Romano, la Basilica di San Frediano, la piazza e la chiesa di San Michele, la tomba di Ilaria del Carretto scolpita da Jacopo della Quercia e il Duomo di San Martino col Volto Santo, la Torre dei Guinigi, via Filungo, il Palazzo Ducale in piazza Napoleone, ultime testimonianze del Principato di Lucca.
Grazie all'indipendenza e alla cinta muraria protettiva Lucca è riuscita a mantenere pressoché intatto il centro storico monumentale della
città nel suo aspetto originario, mostrando oggi numerose architetture di pregio, come le numerosissime chiese medioevali ( Lucca per la presenza di numerose chiese nel nucleo storico, consacrate e non, è stata sopranomminata la "città delle 100 chiese"), campanili e torri, e monumentali palazzi rinascimentali.
Piazza dell'Anfiteatro nata sulle rovine dell'antico anfiteatro romano, opera dell'architetto Lorenzo Nottolini, è un suggestivo spazio urbano unico nel suo genere architettonico. L'arteria principale del centro storico è via Fillungo, stretta e tipicamente medioevale, riunisce i maggiori esercizi commerciali lucani.